Mobilità per tirocinio (placement)

Il Programma Erasmus+ permette agli studenti  di accedere a tirocini presso imprese, centri di formazione e di ricerca (escluse istituzioni europee o organizzazioni che gestiscono programmi europei) presenti in uno dei Paesi partecipanti al Programma.

Lo studente Erasmus, che può ricevere per il periodo di tirocinio un contributo comunitario ad hoc, ha l’opportunità di acquisire competenze specifiche ed una migliore comprensione della cultura socioeconomica del Paese ospitante, con il supporto di corsi di preparazione o di aggiornamento nella lingua del Paese di accoglienza (o nella lingua di lavoro), con il fine ultimo di favorire la mobilità di giovani lavoratori in tutta Europa.

Prima della partenza ogni studente Erasmus deve essere in possesso di un programma di lavoro (Training Agreement) sottoscritto dal beneficiario, dall’Istituto di istruzione superiore di appartenenza e dall’organismo di accoglienza.
Il periodo del tirocinio deve essere coperto da un contratto di tirocinio sottoscritto dal beneficiario e dall’Istituto di istruzione superiore o consorzio di partenza.

Il Placement può svolgersi prima, dopo o contemporaneamente a una mobilità Erasmus “tradizionale”.

Per l’importo della borsa mensile vedi la sezione valore delle borse di studio

Ricerca Partner

Oltre all’iniziativa personale, l’Agenzia Nazionale LLP mette a disposizione la seguente piattaforma di ricerca: erasmusintern.org

 

I commenti sono chiusi