Quesiti ricorrenti

Spesso la compilazione della domanda non è così immediata e possono sorgere numerosi interrogativi.
Se leggendo questa pagina non trovi una risposta ai tuoi dubbi, contattaci.

Prova  anche consultare la Guida ufficiale (in inglese) alle domande ricorrenti (F.A.Q.)

FAQ ERASMUS+

Dove andare?

Di solito, i dubbi cominciano dalla scelta della destinazione. E’ chiaro che se già conosci qualche insegnante o hai già preso contatto con qualche istituto con il quale il Conservatorio ha un accordo di scambio la scelta in gran parte è già orientata. Se invece hai le idee un po’ confuse e non hai la possibilità di recarti all’estero di persona, internet è una grande risorsa per ottenere molte informazioni senza spostarsi. La maggior parte dei siti degli istituti partner, infatti,  contengono i curricula dei docenti, le materie ed i programmi dei corsi. Puoi trovare i collegamenti a tutti gli Istituti nella lista “partners institutions” nella colonna a destra. Puoi anche ottenere informazioni dirette da amici che sono già stati in erasmus, o dagli studenti stranieri presenti in Conservatorio. Per avere i loro nominativi, puoi rivolgerti all’Ufficio.

Quanto tempo posso stare all’estero?

Il nuovo programma Erasmus+ offre un “bonus” di dodici mesi, che può essere speso durante un ciclo di studi (triennio o biennio) in diverse mobilità, o per studio o per tirocinio. Il periodo minimo di ciascuna mobilità di studio non può essere inferiore a tre mesi, mentre per la mobilità per tirocinio il periodo minimo è di due mesi.  Questo significa che potrai partecipare ad Erasmus anche più volte durante lo stesso ciclo di studi, purchè la somma totale delle mensilità di tutte le mobilità non sia superiore a dodici. Al termine del primo ciclo di studi, il “bonus” si rinnova automaticamente e avrai a disposizione altri dodici mesi da spendere nel successivo ciclo.

Quante probabilità di successo ho?

Tenuto conto che puoi scegliere fino ad un massimo di tre destinazioni, hai discrete probabilità di essere accettato almeno da un istituto. Ci sono inoltre ottimi istituti, soprattutto nell’est, che vengono ingiustamente trascurati per quelli più vicini. Per cui, se vuoi aver maggiori probabilità, scegli destinazioni meno “gettonate”.

Cosa mi occorre per la domanda?

Prima di tutto, la domanda! Scaricala dalla sezione modulistica. Ti occorre anche una fotografia recente formato tessera, da applicare alla domanda nello spazio previsto.
Non dimenticarti inoltre che la domanda dev’essere firmata anche dal tuo docente di strumento. Leggi anche molto bene la pagina dedicata alle fasi della domanda

Cosa bisogna allegare alla domanda?

La domanda è composta da un pacchetto così costituito:

  1. Domanda (scaricabile dalla sezione modulistica)
  2. Learning agreement o piano di studi (scaricabile dalla sezione modulistica)
  3. Curriculum Vitae in inglese
  4. Lettera di motivazione, in inglese
  5. Estratto della carriera scolastica con esami sostenuti e voti (anche in autocertificazione)
  6. (opzionale) Lettera di presentazione del proprio Docente, in inglese
  7. Registrazione (DVD) o partiture con eventuali esecuzioni, per i compositori.

Quante copie occorrono?

Ogni domanda, corredata degli allegati e del CD (o partiture), va prodotta in tante copie quante sono le destinazioni richieste. Occorre anche una copia (senza CD o partiture) che rimane all’Ufficio Erasmus.

E’ indispensabile la registrazione?

Sì. Quasi tutti gli istituti richiedono la registrazione per valutare se accettare o meno lo studente. Perciò più il livello dell’esecuzione e la qualità della registrazione è elevato, maggiore è la probabilità di essere accettati. Il programma registrato -meglio se su DVD con la ripresa video- non dovrebbe durare più di venti/venticinque minuti e dovrebbe contenere almeno uno studio e due brani di carattere e stile contrastante.

Se sei un compositore, devi allegare almeno due partiture e, se disponibile, la registrazione dell’esecuzione.

Cos’è il “learning agreement” e come faccio a compilarlo?

E’ il documento che contiene l’indicazione dei corsi che seguirai e degli eventuali esami che sosterrai all’estero. E’ indispensabile per poter effettuare il riconoscimento dei crediti una volta rientrati.
Importante: per compilarlo, devi sapere esattamente quali corsi e quali materie sono disponibili nell’istituto che hai scelto. Per queste informazioni, consulta prima il sito dell’istituto. Dovrai poi parlare anche col Docente coordinatore di Scuola, che deve approvare il tuo piano di studi e convalidarlo firmando nello spazio previsto.

Dove trovo i documenti da compilare?

Tutti i documenti si trovano nella sezione modulistica.

Cos’è la lettera di motivazione?

Si tratta di uno scritto nel quale esponi brevemente le ragioni più importanti che ti hanno spinto a scegliere una determinata istituzione o docente e -in generale- l’esperienza di un soggiorno di studio all’estero.

Quando si sapranno gli esiti delle domande?

Normalmente gli istituti comunicano l’esito della domanda tra la seconda metà di maggio e la fine di giugno, ma non è da escludersi che occorra aspettare anche fino a luglio.  Non appena l’Ufficio Erasmus riceve la comunicazione, provvede a pubblicare gli esiti sulla pagina dedicata agli esiti delle domande.

 

I commenti sono chiusi